La regola d'oro come etica universale Stampa

 

 Centro documentazione AlMa n°  1517
 
 Titolo  La regola d'oro come etica universale
 Autore Vigna Carmelo, Zanardo Susy 
 Dati  Anno 2005, pag .662
 Editore Vita e pensiero
   
 


La regola d’oro (“Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te” o, in positivo “Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te”) merita oggi un’attenzione filosofica particolare, anche se si tratta di un’intuizione sapienziale, innanzi tutto, e non di un principio teorico, più o meno raffinato nella sua formulazione. L’intuizione sapienziale ha in questo caso il grande vantaggio di esprimersi genialmente intorno al rapporto giusto fra gli esseri umani. Non ad "un" rapporto giusto, ma proprio "al" rapporto giusto. Ciò significa che la Regola d'oro contiene virtualmente in sé tutte le forme di comando per altri, poiché essa dice della "qualità" della relazione tra noi indipendentemente dal gesto singolare che dovesse incarnarla.

Copia del libro è attualmente presso il "Centro Documentazione AlMa -Sezione Raccolta Libri Donatori AlMa".

Puoi trovare anche il libro su Internet Book Shop 

Prev      Next