Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy
Home Notizie Alma Articoli che parlano di noi Il primo ciclo di incontri su "Il Gazzettino"
Il primo ciclo di incontri su "Il Gazzettino" PDF Stampa E-mail
IL GAZZETTINO Mestre 5, Giovedì 20 ottobre 2005

DA UNA TRAGEDIA FAMIGLIARE DUE CICLI DI LEZIONI PER PREVENIRE IL SUICIDIO NELLA SOCIETA' GIOVANILE

Si chiama “Fondazione Alma, onlus” e Alma sta per Alvise Marotta, uno studente mestrino morto alla vigilia della laurea in lingue a Ca’ Foscari. La Fondazione si è presentata ieri nella sede di via Colombo 50 (telefono 3939909940, sito internet www.alvisemarotta.iorg, per annunciare l’attività che parte col primo ciclo di incontri sul tema: “Levar la mano su di sé”. Si tratta di itinerari educativi, in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione della Provincia e con l’associazione Adelma del Comune. Quindici ore di corso tra ottobre e novembre coordinate dal professor Roberto Cargnelli. Le lezioni sono rivolte agli educatori e il tema è scottante: il rapporto tra adolescenti e il suicidio. Il secondo ciclo, previsto nel 2006, affronterà “Le parole per dirlo: come comunicare eventi difficili”.

L’obiettivo è educare soprattutto gli insegnanti che per primi possono cogliere nei giovani i sintomi di un malessere che non raramente porta al suicidio. Ma occorre saper affrontare personalità spesso complesse, avere capacità di dialogo, coinvolgere amici e familiari. Riflessioni quanto mai importanti in una società che vede aumentare il numero delle persone che si tolgono la vita, spesso senza spiegazioni, nascondendo sino all’ultimo il disagio. La Fondazione Alvise Marotta cerca di spiegare che esistono “modi diversi di sostenere la vita”. Il fondatore Umberto Marotta, figura nota nel mondo della fondazioni bancarie, padre di Alvise, impegnato da molti anni nel sociale, vuole che la sua tragedia possa evitarne altre. Alvise era un ragazzo dai mille interessi, con tanti amici, una vocazione per lo spettacolo che esprimeva cantando e con le imitazioni. Ha fatto calare disperatamente il sipario, ma resta per salvare  -con la Fondazione a lui intitolata- altre vite. In pochi mesi la Fondazione ha raccolto quasi 350 mila euro, ha consegnato 400 libri alla Biblioteca del Disabile, 1800 libri alla Biblioteca “Foscari-Massari” per l’Angolo di Alvise e finanziato il sostegno a distanza di bambini ucraini. Il ciclo di incontri, che si terranno dalle 15 alle 18, allarga l’attività della Fondazione. Questo il calendario: domani “Il suicidio giovanile” (relatore professor Salvatore Capodieci); giovedì 27 ottobre “La storia naturale dei suicidi” (professor Francesco Campione); giovedì 20 novembre “Adolescenti e suicidio” (dottor Luigi Colosso); giovedì 17 novembre “Comportamenti autolesionistici” (dottoressa Gina Di Cataldo); giovedì 24 novembre conclusioni col professor Marco Sambin.

 

Il Tuo cinque per mille

 

Aggiornamento Raccolta Fondi 

 

 

La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell'8 per mille non sono alternative fra loro e non determina maggiori imposte da pagare. Il contribuente che riceve il CUD e che non è tenuto alla presentazione del modello Unico o non intende presentare il mod. 730, in quanto non ha altri redditi imponibili, può consegnare al datore di lavoro la sola scheda di destinazione del 5 per mille, nei modi e nei termini identici a quelli previsti per l'8 per mille.

  


Informazioni

Fondazione Alvise Marotta Onlus
Codice Fiscale: 90114620272
Via Colombo, 50
30173 Mestre - Venezia
Tel.: (+39) 041.610094
Fax.: (+39) 041.6396619

E-mail: info@alvisemarotta.org
Mappa del sito

Fondazione Alvise Marotta