Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy
Home Il Ricordo Il pensiero di Alvise Impressioni su Pablo Neruda
Impressioni su Pablo Neruda
Il Ricordo - Il pensiero di Alvise

 

Pablo Neruda
Poesia Moderna Americana meridionale


La voce maggiore dell’America meridionale è certamente quella del cileno Pablo Neruda ovvero di Neftal Ricardo Reyes, il poeta che più ha influenzato la poesia ispano-americana del Novecento.Gli inizi di Neruda furono romantici e modernisti e le raccolte che vanno dal 1921 al 1923 evidenziano questa testimonianza:
-          crepuscolario 1923
-          Veinte Poemas de amor y una canzone disperata 1924
-         Tentativo del ombre infinito 1925.
In queste opere si manifestano le qualità verbali e pittoresche del vero Neruda l’accento personale che non lo abbandonerà più e concezione drammatica della vita su un fondo ancora romantico. Egli disse: “Ho un concetto drammatico della vita, e romantico; non mi corrisponde ciò che non giunge profondamente alla mia sensibilità”.
Infatti sono presenti in lui il soggettivismo estremo, l’esaltazione romantica e la sensibilità patetica.
Nessuno sente intorno a sé le insidiose tenebre notturne, la sete eterna e inappagata, la fatica continua, il dolore infinito, vi è ovunque un diffondersi mesto e sognante dell’animo. L’amore coinvolge problemi più ampi d’ordine metafisico, egli si sente solo nell’universo, piegato, come la spiga, dal vento.
Nell’opera "Tentativa del Hombre Infinito", si percepisce un senso di sofferente solitudine.  Elementi che risaltano sono la morte e il vento che scavano sempre più il solco di una malinconia autunnale.
Il vento fa più desolato il senso della solitudine, più cupa l’ostilità del mondo e della vita, il poeta si perde in un mare di solitudine e col vento, grida la sua disperazione.
In lui, Torna più vivo il senso del trascorrere del tempo di tutto ciò che è effimero, fugace, non è più l’orologio che scandisce il tempo, ma la notte stessa, la tenebra è l’orologio che va staccando, isolando le ore della vita.
L’immagine s’impone per messi logici, ma soprattutto per sconvolgere ad animate figurazioni e sempre per colori intensi che danno alla poesia plastiche, la fanno sinfonia di colori: azzurro, oro, rosso, nero.
Attraverso un intrico di immagini e di colori si leva alta nella notte e nel vento la triste “querella” del poeta.Qual è il periodo più personale e maturo di Neruda?Dal 1925 al 1931, e le opere sono:
-          El Pondero Entusiasta 1933;
-          Residencia en la tierra 1931 - 1936;
-          Las Furias y las penas 1934
-          Canto General 1950.
Ogni cosa nell’Hondero entusiasta sta a significare il disorientamento dell’essere, dominato dalla convinzione che corriamo verso la morte. Il vento scuote nella furia tutte le cose. Ogni illusione sotto la sferza del vento “Immenso” non rivela altro che una vana essenza, e tutto induce al pianto.
Da questa coscienza sorge irrefrenabile nell’anima l’inebriante desiderio di salire nell’alto, di soffrire per penetrare, di immergersi nelle cose, di sterminarsi solo per rimanere unico faro nel caos.
Vi è nel verso di Neruda un ciclopico movimento, la sua poesia si muove come nei turbini degli uragani atlantici e reca in se il segno dell’immenso, spazia nelle supreme e sconvolte altezze celesti, per raccontare aneliti verso l’alto e verso il mondo. Nelle sue poesie, (gran parte), non vi è sole, ma solo grigiore.
Ossessionante presenza di tragedia, scardinamento delle cose, un panorama grigio gli si stende davanti e funebri solitudini circondano l’uomo, in un mondo estinto e caotico uscito da un grigiore piatto, senza speranza.
Con Tercera Residencia comprende liriche dal 1935 1945. Neruda quì abbandona la poesia e la  politica incontra nel Canto General e nelle Odas la sua stessa ideologia che conduce a toni più risonanti, epici nel canto tendenti a raggiungere l’elementarità delle cose nelle odas.
In Tenera Residencia sono incluse le liriche scaturite dalla profonda esperienza del dolore del poeta durante la Guerra civile Spagnola, 1936-’37.
Allora l’atteggiamento di Neruda qual è?
A mio parere, l’atteggiamento è di aperta solidarietà con la parte repubblicana in lotta per la libertà e contro l’oppressione ma, vi è nel poeta cileno maggior forza polemica e una più violenta presa di posizione verbale nelle opere
-          Canto a las madres de los milicianos muertos,
-          canto a Stalingrado,
-          Nuevo canto da amor a Stalingrado, (vibrante di vera forza epica);
Il grande poema epico di Neruda. El verdaro “Cantar de Gesta” del continente Americano.  Ci racconta la storia di quel mondo immenso, e misterioso a partire dalla sua primitiva creazione, attraverso il glorioso passato preispanico, gli orrori della conquista e l’avvento della luce giunto con i liberatores mentre,  “Canto general del Cile” è un’altra importante oper, ricco di umanità e di poesia.
Ne “Alturas de Macchu Picchu” le rovine della cittadina furono determinanti nelle decisioni di Neruda di trasformare il progettato canto general del Chile, nel canto general di tutta l’America. Infatti, Macchu Picchu, la città in rovina diviene il simbolo di un mondo da rivendicare.
Nel “Canto del Cile” l’esperienza lirica, e sentimentale, l’umana nostalgia della patria, che dall’esilio divorava il poeta e ingigantiva le proporzioni spirituali del suo paese, soprattutto del mare.
Il “Canto general” è il documento di uno dei più possenti sforzi poetici tentati nel nostro secolo.
In esso Neruda dopo aver tanto distrutto riesce a ricostruire un mondo in cui vive di nuovo la speranza in cui rinasce l’ottimismo.
In tal senso si spiegano anche le Odas Elementales nelle quali il poeta si volge alle cose umili.
Ricapitolando le opere principali di Neruda sono:
-          Crepuscolario;-          Viente poemas de amor y una cancion desesperada;
-         Tentativa del Hombre Infinito;
(senso di sofferenza solitudine riaffiora);
-          El Pondero Entusiasta;
-          Residencia en la Tierra;
-          Las Furias y Las Penas;
-         Tercera Residencia;
(Tema : prima guerra civile spagnola) ;
-         Ganto General, Canto del Chile;
-         Odas Elementales;
-         Oda a Guatemala.

 

 

Il Tuo cinque per mille

 

Aggiornamento Raccolta Fondi 

 

 

La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell'8 per mille non sono alternative fra loro e non determina maggiori imposte da pagare. Il contribuente che riceve il CUD e che non è tenuto alla presentazione del modello Unico o non intende presentare il mod. 730, in quanto non ha altri redditi imponibili, può consegnare al datore di lavoro la sola scheda di destinazione del 5 per mille, nei modi e nei termini identici a quelli previsti per l'8 per mille.

  


Informazioni

Fondazione Alvise Marotta Onlus
Codice Fiscale: 90114620272
Via Colombo, 50
30173 Mestre - Venezia
Tel.: (+39) 041.610094
Fax.: (+39) 041.6396619

E-mail: info@alvisemarotta.org
Mappa del sito

Fondazione Alvise Marotta