Il Presidente: Una Fondazione per ricordare mio figlio Stampa

Nella speranza di far vivere il più a lungo possibile la memoria di mio figlio Alvise, mi sono fatto promotore, insieme ad alcuni suoi amici, di un’iniziativa che permette a quanti lo hanno conosciuto di testimoniare delle sue qualità e del vuoto che ha lasciato la sua scomparsa.

Molte persone, fino ad oggi, hanno fatto pervenire il loro ricordo. Sono amici di scuola, compagni di vacanze, insegnanti, vicini di casa; alcuni giovani, altri già con famiglia; qualcuno lo conosceva da molto tempo, qualcun’altro da pochi mesi. Si tratta del mondo di Alvise, delle persone che lui frequentava. Questo è il tratto che li accomuna, e ognuno di loro ha voluto testimoniarlo nella maniera che meglio rappresentava il proprio legame con lui.


Nel caso in cui anche Tu voglia contribuire ad arricchire questo mosaico di ricordi, e renderlo il più completo possibile aggiungendo anche il tuo, Ti informo che potrai farci prevenire la documentazione per mezzo di posta elettronica  Questo indirizzo e-mail รจ protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure direttamente alla sede della  Fondazione Alvise Marotta, Via Colombo, 50 Mestre (Ve).

 

Le testimonianze verranno raccolte in un piccolo volume che sarà pubblicato anche in questo sito, e darà spazio anche ad alcuni scritti di Alvise, e alle motivazioni che ci hanno fatto pensare a costituire una fondazione a lui dedicata.

Contando che anche tu voglia partecipare, ricordo che il significato di questo libro è quello di permettere ad Alvise, tramite il suo ricordo, di continuare a vivere in mezzo a noi.